Cocaina ed esplosivo in casa, 2 arresti

Nascondevano cocaina, denaro ed esplosivo nelle loro case: madre e figlio sono finiti in manette a Barisardo. Ad arrestarli i carabinieri della Compagnia di Lanusei: si tratta di un 30enne del paese e di sua madre di 52 anni, che ora si trova ai domiciliari. L'uomo è accusato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e di possesso di materiale esplodente. La madre, invece, è accusata di favoreggiamento personale, per aver tentato di gettare lo stupefacente da una finestra, senza sapere che tutta l'abitazione era circondata dai militari. La scoperta è stata fatta durante una perquisizione in vari edifici nella disponibilità del giovane da parte dei militari della stazione del paese, delle Squadriglie di Arzana e Lanusei e di due unità cinofile dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna. Grazie anche al fiuto dei pastori tedeschi, sono stati rinvenuti circa 100 grammi di cocaina ancora da tagliare e 70mila euro in banconote, spezzoni di miccia a lenta combustione e detonatori a carica cava. Inoltre sono stati rinvenuti dei bilancini di precisione. Sul posto anche gli artificieri per la messa in sicurezza dei congegni esplosivi. Il giovane è stato trasferito al carcere di Lanusei.(ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Orune

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...